Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. Per maggiori info >

Ok
x

Scopri le nuove residenze in Germania e Spagna.

indietro
07novembre2019

PIACENZA, INIZIATO IERI IL SECONDO CICLO DI PET THERAPY NELLA CASA PER ANZIANI “DUEMIGLIA” DI SERENI ORIZZONTI

Immagine news

07/11/2019 - Presso la Casa Residenza Anziani “Duemiglia” di Piacenza, gestita dal gruppo “Sereni Orizzonti”, sono ripresi ieri gli attesi incontri settimanali di pet therapy. Anche questo secondo ciclo del progetto “Ludopet” ha come protagonista Morgana, la giovane esemplare di golden retriever che ha saputo conquistare i cuori di tutti i nonni con la sua tranquillità e intelligenza. La conducono Marzia e Daniela, due educatrici del gruppo cinofilo “La Lupa” che nei mesi scorso hanno già avuto modo di insegnar loro le regole principali per un approccio corretto a un cane. Come ormai è consuetudine, l’incontro si è svolto nella sala comune del piano terra della struttura, con gli ospiti disposti in cerchio intorno alle istruttrici e a Morgana. 

 Per un anziano non autosufficiente è molto importante poter accarezzare un cane, spazzolarlo, giocarci con una pallina e poterlo ricompensare con croccantini e tante coccole. Si stabilisce in questo modo un contatto empatico immediato che sollecita quelle competenze cognitive, di abilità e memoria che con l’età avanzata tendono spesso a inaridirsi. La presenza stessa di questi animali addestrati scatena reazioni emotive positive e intense, favorendo il riemergere di ricordi e la disponibilità al dialogo. Persino nel caso di ospiti affetti da Alzheimer nello stadio avanzato, chiusi in sé stessi e ormai quasi immobili, la comunicazione non verbale con un animale (accarezzare, sentire il calore e la morbidezza della pelliccia, sentirsi leccare le mani) procura un senso di sicurezza e di calma, facendoli uscire per un attimo dall’apatia o dalla condizione di ansia.